Colle Der Fomento ~ Da 25 anni la voce della protesta hardcore

Nel ’94 in America primeggiavano i Fugess, Beastie Boys, Insane Clown Posse, Kool G Rap e chi più ne ha più ne metta.
Nel bel paese, precisamente a Roma, stavano nascendo i Taverna Ottavo Colle, al secolo Simone Danno Eleuteri, Massimiliano Masito Fresco Piluzzi e Sebastiano Dj Ice One Ruocco.

odiopieno, Colle Der Fomento, coverIl trio esordì con il brano Sopra il Colle, un brano tanto potente quanto caratteristico, con il classico beat old school e i numerosi riferimenti alla cultura hip hop della capitale anche tramite l’uso di alcuni termini dialettali.
Il 1996 però è l’anno della svolta, i Colle Der Fomento, che nel mentre hanno cambiato nome, pubblicano Odio Pieno prodotto da Ice One.
L’album diventerà presto un classico dell’hip hop italiano, con il suo sound ruvido, old school e molti suoi brani verranno passati in radio.
Ciao Ciao! E’ decisamente il nostro pezzo preferito, reso ancora più ricco dalla collaborazione con Kaos One e Piotta.
Con il primo più Dj Craim i Colle Der Fomento formeranno il super quintetto dei Good Old Boys in aggiunta ad una amicizia che va avanti da decenni.

scienzadoppiah, Colle Der Fomento, coverPrima della pubblicazione di Scienza Doppia H nel 1999, secondo album in studio, i Colle Der Fomento subiscono un piccolo cambio di formazione, fuori Ice One che continuerà a collaborare ed a produrre i loro brani e dentro Alessandro Dj Baro Tamburrini.
L’album si presenta sin dai primi brani molto diverso da Odio Pieno, sia per le tematiche e sia per i testi molto più profondi e articolati.
Le basi continuano a rimanere prettamente vecchia scuola, sarà questo il loro marchio di fabbrica, i Colle Der Fomento muteranno e miglioreranno pur rimanendo sempre loro stessi.
Lontani anni luce dal mainstream, dalle luci della ribalta e rimanendo sempre vicini al loro pubblico.

animaeghiaccio, Colle Der Fomento, coverPassano ben 8 anni dal loro ultimo lavoro in studio e finalmente nel 2007 arriva Anima e Ghiaccio.
I temi dell’album sono molteplici, ma l’amore prevale su tutti, come unica forma di resistenza alla vita della città e all’autodistruzione.
I testi sono molto maturi e introversi, ci raccontano di un trio che ha visto passare molta acqua sotto i ponti di Roma e che mentre con Odio Pieno volevano in qualche modo combattere il presente, con Anima e Ghiaccio sembrano rassegnati al cambiamento ma non per questo zitti a subire.
Anzi, il sound torna ad essere pesante e martellante, i beat cattivi e vecchia scuola.
Semplicemente sublime il brano La Fenice con Kaos One.

adversus, Colle Der Fomento, coverSeguono altri 11 anni di silenzio ad esclusione del singolo Sergio Leone con Kaos One.
Arriva finalmente il nuovo album nel 2018 intitolato Adversus.
Per noi fan è stata un’attesa estenuante ed eravamo in trepidazione per ascoltare il nuovo lavoro, soprattutto in questa contemporaneità estranea alla filosofia dei Colle.
Le moderne fruizioni musicali e di consumo avranno intaccato l’anima hardcore dei romani paladini dell old school?
Manco per il cazzo, per usare un francesismo, il loro puro funk romano è rimasto il solito, senza apparente cura di quel che li circonda.
Barricati e asserragliati nella loro comfort zone a sputare odio ed emo rap come sono sempre stati e come ci son sempre piaciuti.
Adversus è scontro, polemica ed è la voce della retroguardia storica dell hip hop nostrano coscienti della mediocrità musicale e sociale che li circonda ma non per questo meno coinvolti nella loro missione di un cambiamento che pare sempre più utopico.
Danno e Masito rispondono con l’ennesimo disco hardcore, old school, fuori da moda e tempo eppure attuale e moderno e di ottima fattura produttiva.
L’ascolto è stupefacente tra critica sociale, emozioni personali e tematiche nichiliste attualissime che ti fanno contestualizzare i testi e le loro sensazioni.
Per fare ciò vengono aiutati dal loro amico più fidato Kaos One in Sergio Leone e nella poetica Miglia e Promesse, da Roi Paci in Polvere con una bellissima tromba, dai  fortissimi Heroin in Tahiti al beat in Eppure sono qui e dal grande Bassi Maestro nella produzione della splendida ballata Nostargia.
Insomma dopo tutti questi anni di carriera Danno e Masito hanno capito che il futuro è sempre più buio ed ingiusto ma nonostante la lunga pausa che si sono presi non smettono di contrastare tutto ciò in cui non credono e non hanno mai smesso di rendere noi partecipi di questa “ad-versione“.

Ci si vede sottopalco il 27 luglio presso il Geko a San Benedetto del Tronto.
Time 2 Bounce porta un’altra volta il grande hip hop a casa nostra!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *